Pubblicità Coca Cola si ripete, non si smentisce, e ci vuole per forza a tavola

Rating 3.00 out of 5


Immagini ricercate, inquadrature studiate, voce narrante di quelle profonde e uno studiato verso a filmati retrò .

Insomma si è cercato in tutti i modi di fare uno spot dal taglio artistico, perchè la Coca Cola si deve distinguere.

E forse ci riesce, se nonchè non riesce a distinguersi da se stessa.

Per quanto vogliano farci credere che questo spot sia nuovo ed innovativo, in realtà Coca Cola ripete se stessa da sempre .

Prendiamo ad esempio questo spot del 2009, anch’esso molto famoso:


Ve la ricordavate Giulia non è vero ? segno che lo spot ha funzionato . E allora perchè la Coca Cola dovrebbe abbandonare il suo timbrino ?

Questi 2 spot infatti, pur lontanissimi come idea e come realizzazione, alla fine ti lanciano lo stesso messaggio: La felicità è in famiglia, a tavola, con la Coca Cola.

Infatti lo spot 2010 termina così : “La formula della felicità è un piacere che tutti possono scoprire in tavola ogni giorno. Buon appetito con Coca Cola” .

Nel vecchio spot 2009 Giulia ci dice “preferisco stare a casa a mangiare il ragù della mamma …” perchè “la felicità a tavola non va mai in crisi”

Ora io non so dove sono studiate e realizzate queste pubblicità, ma non credete che esaltino un po’ troppo lo stereotipo dell’italiano basso-borghese che passa le sue domeniche a tavola ad ingozzarsi ?

Pubblicità Coca Cola si ripete, non si smentisce, e ci vuole per forza a tavola ultima modifica: 2010-03-07T18:22:05+00:00 da Salvatore-Admin

About Salvatore-Admin

Divido la mia vita in blog, dove informo i miei lettori e vengo informato dai miei lettori. Scrivo ciò che conosco, leggo quel che voglio conoscere. Leggi tutti i miei articoli su Blog da seguire

Hai visto lo spot ? Ti Piace ? Lascia un commento