Pubblicità Fiat: Le favole della Fiat ed il bravo papà

Rating 3.00 out of 5

Ma che bravo Papà . Culla amorevolmente il suo bambino per farlo addormentare e con voce suadente gli racconta una ninna nanna.
Si perchè effettivamente il testo fa addormentare i grandi, figuriamoci i piccini .
Inoltre è un testo adattissimo ai bimbi, perchè è una favola: dei bei personaggi, una storia, un finale a lieto fine … peccato che non sia la realtà .


E’ favola, non è reale, intanto perchè parla di futuro ed il futuro non esiste .

In 5 anni faremo questo e quest’altro ….  Ma nel passato cosa hai fatto ? Cassa integrazione, auto fuori mercato, uno specchietto pagato come accessorio, minacce allo Stato perchè dia i contributi, strategia completamente indirizzata alla finanza e non all’industria.

E’ uno spot nazionalista, da autoarchia.

E comunque su queste promesse cosa dobbiamo fare ? Comprare un auto italiana , solo perchè è italiana . Magari anche pretendere solo macchine italiane ogni volta che noleggio un auto?  Quando andate a comprare un auto non guardate al rapporto prezzo/qualità, alle dotazioni di sicurezza, alla garanzia, alla robustezza di carrozzeria e motore che vi permetterà di far durare l’auto 20 anni …. No, mi raccomando chiedete che sia una macchina italiana (di marca, non importa se poi effettivamente è costruita in Polonia).

Questo spot è molto criticato su internet e sui giornali, ma non per i motivi che vi ho esposto, non perchè è retorico.

E’ al centro dell’attenzione perchè nella scena finale il bravo papà sistema il bambino (o la bambina mi sembra) sul seggiolino dell’auto in posizione sbagliata, alla faccia della sicurezza .

Infatti il bambino è molto piccolo, sicuramente sotto i 9 kilogrammi di peso e la Legge impone che “I bambini dalla nascita fino al raggiungimento di 9 kg, devono obbligatoriamente viaggiare nel senso contrario a quello di marcia” ed è consigliabile lasciarli in detta posizione fino ai 13 kg.

Inoltre il seggiolino sembra del tipo destinato ai bambini più grandi, si nota dalle cinture troppo grandi .

La FIAT si giustifica dicendo che “Posizionando il piccolo nel senso contrario non sarebbe stato possibile quel gioco di sguardi utile a trasmettere un messaggio positivo per il futuro.”

E’ un messaggio positivo per il futuro pubblicizzare  azioni pericolose per i neonati ?

Ma che bravo papà !

Pubblicità Fiat: Le favole della Fiat ed il bravo papà ultima modifica: 2010-06-12T09:44:24+00:00 da Salvatore-Admin

About Salvatore-Admin

Divido la mia vita in blog, dove informo i miei lettori e vengo informato dai miei lettori. Scrivo ciò che conosco, leggo quel che voglio conoscere. Leggi tutti i miei articoli su Blog da seguire

One thought on “Pubblicità Fiat: Le favole della Fiat ed il bravo papà

  1. Pingback: Technotizie.it

Hai visto lo spot ? Ti Piace ? Lascia un commento