Pubblicità Zurich: e tu come tratti la tua auto ?

Rating 3.00 out of 5

E’ solo un oggetto, un mezzo per portarmi dal punto A al punto B.  Una macchina vale l’altra, ho comprato la prima che era in promozione. Mi hanno ciombato lo sportello al parcheggio, pazienza, si ripara.

Bugie. Falsità. Cavolate.

Forse possiamo raccontarlo agli altri, per darci un tono, per lasciare cadere un argomento spinoso.

La realtà è che vogliamo tremendamente bene alle nostre automobili, che siamo protettivi e gelosi, che un graffio alla carrozzeria fa sanguinare anche noi.

Sarà perchè ci costano un bel po’, e le rate sembrano non finire mai. Sarà perchè avere l’auto è libertà di raggiungere qualsiasi posto vogliamo. Sarà perchè sono un guscio protettivo e quello che diciamo in auto rimane inascoltato al resto del mondo.

Tutti vogliamo bene alle nostre automobili, anche se non passiamo ogni giorno il panno sul cruscotto e permettiamo ai bambini di salire con le ciabatte piene di sabbia.


Il fatto che non ci curiamo maniacalmente della nostra auto non significa che non ci teniamo  e che non ci piacerebbe averla sempre lucida e pulita.

Praticità, fretta, ma anche vera e propria incapacità a tenere pulito spesso riducono le nostre auto a veri immondezzai.

Le carte dei merendini sotto il sedile, la coppetta di cartone del gelato ancora nella tasca dello sportello (la butto quando ci fermiamo), le briciole del panino dopo che portiamo via il figlio dal tennis, la posta che ho preso uscendo di casa, la mappa ViaMichelin dell’ultima vacanza, gli spiccioli sparsi ovunque ci sia possibilità di raccoglierli, i volantini che la mattina trovo sul parabrezza.

La mia auto è così, e quasi mi vergogno quando devo farci salire qualcuno.

Non le voglio bene ? Certo le voglio bene. Infatti viviamo insieme. Quando vado da qualche parte, lei è con me. In vacanza siamo sempre insieme. So sempre dove si trova e lei è sempre li ad aspettarmi, anche sotto la pioggia.

Non la pulisco semplicemente perchè abbiamo una vita da vivere insieme.

Poi, ogni tanto, mi rendo conto che è veramente troppo sporca, tanto che inizia a soffrirne. E quindi la lavo, la spolvero, passo la protezione sul cruscotto, lo spray per la finta pelle, batto i sedili e lucido il pomello del cambio.

E come Cenerentola, si trasforma, riacquista tutto il suo splendore, bella come non la ricordavo, accogliente come la prima volta che sono salito.  E l’affetto si rinnova, il piacere di andare in giro con lei è come il primo giorno.

Ecco, chi tiene pulita l’auto questo momento non potrà mai capirlo.

Pubblicità Zurich: e tu come tratti la tua auto ? ultima modifica: 2014-10-12T18:44:53+00:00 da Salvatore-Admin

About Salvatore-Admin

Divido la mia vita in blog, dove informo i miei lettori e vengo informato dai miei lettori. Scrivo ciò che conosco, leggo quel che voglio conoscere. Leggi tutti i miei articoli su Blog da seguire

Hai visto lo spot ? Ti Piace ? Lascia un commento