Pubblicità Lotto: Ci mancava solo l’ ambetto

Rating 3.00 out of 5

Totocalcio, Totogol, Tris, Supernelatotto, Lotto, 10&lotto, Gratta & vinci, il Milionario, scommesse sportive .

Non conosco neanche tutti i giochi d’azzardo disponibili in Italia per chi ha anche un solo euro in tasca.

Tecnicamente sono chiamati giochi sportivi o giochi numerici, perchè dire gioco d’azzardo pare brutto.

Ma di quello si tratta, di scommettere una cifra su un evento che ha delle probabilità di uscita inferiori alla quota percentuale di premio che viene riconosciuta se si vince.

Chi vince sempre però c’è, e parlo della grossa vincita, non dei pochi euro elargiti per invogliare a puntare nuovamente.

Chi vince sempre sono le varie società che gestiscono questi giochi e lo Stato, che concede le licenze .

Le pubblicità dei giochi a premi sono di due tipi. Continua a leggere …



Pubblicità Volkswagen: Do you speak english, Mr. Totti ?

Rating 4.00 out of 5

E’ facile prendere in giro e scherzare sulle difficoltà di Francesco Totti a pronunciare parole straniere .

Ma l’inglese maccheronico, con quella pronuncia approssimativa, è tipico di molti italiani. Anzi un italiano che parla bene inglese è un’eccezione di nuova generazione.

Qua si prende in giro il capitano della Roma, che sta al gioco in questo simpaticissimo siparietto, ma quante volte abbiamo sentito la medesima capacità di pronuncia ai nostri politici di più alto livello, alle prese con Obama o Cameron ?

Daccordo che la nostra classe politica è di un paio di generazioni indietro, dei tempi autarchici dell’italia in cui l’inglese non si insegnava ai ragazzini, ma oggi se vuoi aspirare ad un posto di rilievo devi parlare inglese fluentemente.

Ma anche le nuove generazioni incontrano le stesse difficoltà. Continua a leggere …

Pubblicità Sky Sport stagione sportiva 2013/14

Rating 3.00 out of 5


Certo questo spot è dedicato ad un certo target, a quelli che amano lo sport .

Per molti quindi risulterà indifferente, non guarderanno le immagini, non ascolteranno la narrazione .

Ma per tutti quelli che amano lo sport, e che sono il target di riferimento di Sky, questo è un spot che rapisce .

Non ci accorgiamo noi che apparteniamo a questa categoria che in fondo si tratta solo di un elenco degli eventi sportivi che saranno trasmessi dalla paytv.

Bastano delle immagini simbolo dello sport che amiamo ed una parola che funge da interruttore ipnotico e la mente sfugge al controllo per andare ai sogni sportivi.

Per molti questa parola è ‘calcio‘ e l’immagine è una coppa con le orecchie alzata al cielo, ma per altri è ‘gran premio‘ ed il rombo del motore vale più delle immagini .

Continua a leggere …

Pubblicità Poltrone&Sofà: La crisi del divano italiano

Rating 3.00 out of 5

Dal punto di vista puramente pubblicitario questo spot è fatto molto bene, con una Sabrina Ferilli radiosa, una spalla simpatica, una selezione di prodotti che presentano l’azienda e slogan facili e immediatamente assimilabili .

Ma cosa nasconde questo spot ?

I punti salienti che raccontano questo spot sono questi in ordine di presentazione:

– artigianato di qualità

– i divani della nuova collezione

– fatti a mano con grande cura

– in vendita a prezzo scontato

– made in italy

Quindi una nuova collezione di un prodotto di qualità, fatto in Italia, viene subito svenduto.

Chi ha bisogno di un nuovo divano o di una bella poltrona ne sarà contento, correrà subito in negozio, ma ad un livello più alto, di economia italiana, c’è da essere molto preoccupati .

Infatti il mercato italiano del mobile imbottito, settore economico molto importante per il sud Italia, è in forte crisi, già da un po’ di tempo, e sta lottando per mantenere produttività e posti di lavoro. Continua a leggere …

Pubblicità Dove: Mettici la faccia, non aver paura

Rating 4.00 out of 5

La campagna Dove estate 2013 ci mostra un numeroso campionario di reazioni di fronte ad una videocamera inaspettata.

Certamente almeno una volta nella vita avrete avuto una di queste manifestazioni di rifiuto verso una videocamera, o forse più d’una . Nel video mancano solo il diffuso segno della croce con le braccia incrociate, ad imitazione di un vampiro che si trova a combattere l’aglio, la croce o la luce del giorno, e una serie di personalissime boccacce e ghigni facciali.

Perchè tutti mostriamo riluttanza quando veniamo ripresi contro la nostra volontà ? O addirittura molti mostrano lo stesso disagio verso la telecamera anche se ripresi con il proprio consenso?

E’ sicuramente materia da psicologi. Quello che mi viene in mente per prima cosa è la guida della nostra vita: autostima e sicurezza . Continua a leggere …