Pubblicità Poste Italiane: Il futuro dal volto umano

Rating 4.00 out of 5

Non piace questa pubblicità di Poste Italiane.

Non piace la conclusione: Vicinanza, Fiducia, Disponibilità. Non sono proprio le parole che sento in fila alla posta. Di solito la frase di circostanza è “Ci sono dovuta venire per forza. Altrimenti non stavo qua”. E la battuta toscana più attinente è “Sei così ignorante che puoi fare il concorso alle poste”.

Insomma gli uffici postali non riscuotono grande simpatia.

Come non risulta simpatico lo spot.

Innanzitutto il robot trasmette una profonda tristezza.

Ma poi, davvero, la massima aspirazione di un’intelligenza artificiale è lavorare alle poste (con tutto il rispetto per postini e cassieri di Poste Italiane).

Il robot cerca empatia con l’essere umano, ma non riesce ad suscitare il sentimento inverso, uno dei pochi casi di robot antropomorfi in cui non ci identifichiamo e non piace. Continua a leggere …

Pubblicità Poste Italiane: Alla posta con Manuela Arcuri

Rating 3.50 out of 5

Finalmente anche le poste italiane sono riuscite a fare un bello spot .

Dopo tanti tentativi per pubblicizzare i nuovi servizi delle poste, che ormai purtroppo consegnano la posta solo come attività marginale,  esce fuori questo spot che ha dei buoni motivi per essere  citato.

Uno per tutti una splendida Manuela Arcuri.

Lo spot vuole rappresentare un ufficio postale di tutti i giorni, frequentato da VIP nella loro quotidianetà.  Peccato che i l’ufficio postale è quello di Cinecittà e quindi i frequentatori vanno a svolgere le loro incombenze in posta ancora con i costumi di scena .

Continua a leggere …